Immaginazione



INTRODUZIONE

Prendono vita in un laboratorio chiantigiano le mie creazioni, o meglio, le mie creature.

Vengono tracciate linee,che seguono sia l'istinto che la ragione; talvolta i segmenti sono armonici e i colori vivaci, altre volte dissonanti e bui.

Di solito è un sentimento sincero che guida la mano, a volte è semplice metereopatia.

Non di rado capita però che sia l'opera stessa a chiamarmi. Come una visione.

A volte anche nella notte. Mi dice che lei è lì, che mi aspetta. E sento il bisogno di realizzarla.

Repentinamente. Allora guardo quella lamiera, fredda, grigia, senza anima. Sorrido. Non è quello che sembra.

E' il principio di un'opera.

BIOGRAFIA

"Quali sono i tuoi obiettivi?" Questo è quello che mi chiese il responsabile di un ufficio il primo giorno di lavoro. "I miei obiettivi?". Non seppi dare una risposta precisa, dopo tutto ero solo un giovane ventenne alle prime armi. Fu una domanda che mi spiazzò in effetti. Ma da allora quella parola iniziò a ronzare nei miei pensieri. Ripetutamente. I casi della vita, ma soprattutto la ricerca costante del mio ego professionale mi hanno poi aiutato non solo a conoscere numerosi mestieri, ma a capire realmente le mie ambizioni, andando a soddisfare gradualmente quell'interrogativo. Così, dopo aver tentato diverse strade ho scelto (un po' per impulso), quella del fabbro; il lavoro che mi ha permesso di costruirmi ed elevarmi professionalmente. Nel 2005 ho poi aperto la mia attività artigianale. Dopo aver realizzato numerose produzioni in ambito manifatturiero sia in italia che all'estero, ho sentito nel corso degli anni la necessità però di esprimermi anche in maniera diversa, dando forma a tutte quelle fantasie da tempo impresse nella mia mente. Divertendomi e interpretando l'arte come libero sfogo. Senza vincoli, nè limiti. Ho trovato un nuovo me stesso e penso che non finirò mai di scoprirmi.

FILOSOFIA

Mi metto a giocare, lascio libero spazio alla mia creatività, al bambino che è in me. Mi riscopro disegnando, fantasticando, evadendo da tutto ciò che è ordinario. Lontano dagli schemi, ma senza mai ignorare la realtà che mi circonda. Scavo nella mente, alla ricerca del collegamento che porti alla musicalità delle forme. L'ispirazione può provenire dalla razionalità, un momento di riflessione, o addirittura dal sentimento contrario. Accade anche che l'opera nasca dall'errore, oppure che si sviluppi mano a mano tramite esso. Il lavoro, anche quello di tipo ordinario, ha contribuito alla mia crescita professionale. Saldando e costruendo ho sviluppato la fantasia e affinato le tecniche. La mia insaziabile curiosità e il desiderio di evoluzione mi hanno portato poi a sfruttare anche il silicone, un prodotto che ha dato energia, luce e cromaticità a una serie di opere di assoluta originalità. Concetto e materia si evolvono in nuove forme e figure.

OPERE



Contatti


39 339 365 3229

Via Signorelli, 11/12, 50028 Sambuca FI

paolofusicreazioni@libero.it